Termini & condizioni di Skycop

Salvo ove diversamente richiesto dal contesto, i termini con iniziale maiuscola usati nei presenti Termini & condizioni dei servizi (“T&C”) avranno i significati indicati di seguito:

Accordo” indicherà l’accordo tra il Cliente e Skycop che viene concluso dopo che il Cliente ha preso visione e accettato i T&C, firmato con mezzi elettronici oppure per iscritto. In base all’Accordo, il Cliente attribuisce a Skycop la piena proprietà e il titolo giuridico sulla sua richiesta di compensazione a norma del regolamento (CE) n. 261/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 febbraio 2004, che istituisce regole comuni in materia di compensazione ed assistenza ai passeggeri in caso di negato imbarco, di cancellazione del volo o di ritardo prolungato e che abroga il regolamento (CEE) n. 295/91 o di qualunque altra normativa nazionale analoga o simile applicabile rispetto al Cliente in un altro paese che istituisca regole comuni in materia di compensazione ed assistenza ai passeggeri in caso di negato imbarco, di cancellazione del volo o di ritardo prolungato, inclusi tutti gli importi relativi all’Incarico (l’“Incarico”).
Soltanto laddove l’Accordo contenuto nel modulo di incarico sia dichiarato nullo o non possa essere considerato valido nella giurisdizione in questione (paese), l’Accordo concluso tra il Cliente e Skycop dovrà essere considerato un contratto di servizi in base al quale Skycop gestisce l’Incarico del Cliente e si impegna a organizzare e finanziare la riscossione dell’Incarico nonché a compiere tutte le altre azioni relative a esso.

Richiesta di compensazione” indicherà qualsiasi richiesta di compensazione monetaria nei confronti di un vettore operativo del volo ai sensi del Flight Compensation Regulation.

Cliente” indicherà qualsiasi persona che abbia firmato l’Incarico, accettato i T&C e che cerchi di ottenere una Compensazione del volo con l’aiuto di Skycop.

Regolamento in materia di identificazione elettronica” indicherà il regolamento (UE) n. 910/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 luglio 2014, in materia di identificazione elettronica e servizi fiduciari per le transazioni elettroniche nel mercato interno e che abroga la direttiva 1999/93/CE.

Regolamento di compensazione del volo” indicherà il regolamento (CE) n. 261/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 febbraio 2004, che istituisce regole comuni in materia di compensazione ed assistenza ai passeggeri in caso di negato imbarco, di cancellazione del volo o di ritardo prolungato e che abroga il regolamento (CEE) n. 295/91.

Compensazione del volo” indicherà l’importo complessivo pagato da un vettore operativo del volo in relazione a una Richiesta di compensazione a titolo di compensazione, liquidazione o gesto di buona volontà, incluse tutte le ulteriori spese compensate al Cliente o a Skycop per libera volontà e per decisione di un vettore aereo dopo che il Cliente avrà sottoscritto l’Accordo e accettato i T&C. Per maggior chiarezza, si specifica che nella Compensazione del volo non sono inclusi i pagamenti degli avvocati, le spese processuali, i costi di riscossione, gli interessi, le penali o le spese simili sostenute, il cui pagamento spetterà a Skycop durante tutto il processo di riscossione. Conseguentemente, tutti gli importi pagati da Skycop durante il processo di riscossione devono essere rimborsati e pagati esclusivamente a beneficio di Skycop.

Requisiti in materia di privacy e di protezione dei dati”” indicherà tutte le norme e i regolamenti applicabili in relazione al trattamento dei dati personali e alla privacy, ivi compresi, se del caso, gli orientamenti e gli eventuali codici deontologici emessi dalle autorità di vigilanza pertinenti, nonché l’equivalente di tutto quanto precede in qualsiasi giurisdizione (che si tratti di disposizioni vincolanti o meno).
Procedimento” indicherà la procedura con cui Skycop sottopone la Richiesta di compensazione a un tribunale, a risoluzione alternativa delle controversie (ADR), ad agenzie di regolamentazione del trasporto aereo, ad agenzie per la protezione dei consumatori e/o a organismi governativi o affida la Richiesta di compensazione a un rappresentante legale designato, come un avvocato o uno studio legale.

Skycop” indicherà un’entità giuridica (UAB Skycop.com, codice dell’entità giuridica 304423851, sede legale Smolensko str. 10-101, Vilnius, Repubblica di Lituania) che gestisce una piattaforma concepita per assicurare la compensazione ai passeggeri per voli ritardati, cancellati e/o in overbooking.

Le precedenti definizioni dovranno essere usate ai fini della stipulazione ed esecuzione di qualsiasi documento o transazione concernente i T&C.

1. ACCORDO
1. Il Cliente accetta i T&C (l’Accordo) che sono considerati la base di qualsiasi altro documento che dovrà essere stipulato tra il Cliente e Skycop per libera volontà.
2. Skycop si avvale di un servizio di autenticazione online per le firme elettroniche avanzate in conformità con i requisiti enunciati nell’Articolo 26 del Regolamento in materia di identificazione elettronica che è riconosciuto a livello internazionale e accettato anche dai tribunali, per cui il Cliente non dovrà stampare, firmare e restituire l’Accordo a mezzo raccomandata.
3. Stipulando un Accordo, il Cliente conferma di essere autorizzato a, e di avere la capacità giuridica di, firmare documenti che vincolano sia Skycop che il Cliente.
4. Il Cliente conferma che l’Incarico della Richiesta di compensazione non è stato attribuito a parti terze e che non vi sono controversie in corso o previste tra il Cliente e il vettore operativo del volo sulla stessa questione. Il Cliente comprende che, sottoscrivendo il presente l’incarico, lo stesso non potrà stipulare qualunque accordo identico e/o simile, incluso con società in concorrenza con Skycop affinché agiscano nell’interesse del Cliente e intraprendano azioni legali in relazione alla riscossione della Compensazione del volo.
5. Il Cliente si impegna a fornire a Skycop tutti i dati e/o le informazioni richiesti ai fini della riscossione della Compensazione del volo dal vettore operativo del volo.
6. Skycop avrà la facoltà di accettare soltanto Compensazioni dei voli e non dovrà accettare buoni viaggio e/o altri servizi che potrebbero essere offerti dal vettore operativo del volo.
7. Firmando il presente Accordo e accettando i T&C, il Cliente conferma che non manterrà alcun contatto diretto con il vettore aereo o che non accetterà pagamenti dallo stesso.
8. Il Cliente conferma e dichiara che i T&C sono la prova diretta e l’espressione della reale volontà e devono essere rispettati dai vettori operativi dei voli. Il Cliente considera Skycop suo partner e chiede ai vettori operativi dei voli di non creare ostacoli artificiali e formali nel processo di riscossione della Compensazione del volo. Allo stesso tempo, il Cliente stabilisce con Skycop che tutti i pagamenti relativi alla Compensazione del volo da parte dei vettori aerei in base alle Richieste di compensazione di Skycop dovrebbero essere effettuati direttamente sui conti bancari detenuti da Skycop o sugli altri conti bancari concordati da Skycop e dal Cliente.
9. Il Cliente accetta anche che Skycop lo assista nell’esercizio del suo diritto a difendersi nella riscossione della Compensazione del volo.

2. PERSEGUIMENTO DELLA RICHIESTA DI COMPENSAZIONE
1. I dati del volo relativo alla Richiesta di compensazione possono essere trasmessi a Skycop preferibilmente attraverso il sito web di Skycop, la sua app per cellulare, il suo indirizzo email e/o qualunque altra soluzione software o elettronica supportata da Skycop. Dopo il ricevimento dei dati, Skycop dovrà valutare il volo nel merito e stabilire se una Richiesta di compensazione basata su tali dati potrebbe avere successo. Qualora Skycop ritenga che i dati del volo forniti dal Cliente siano sufficienti e che la Richiesta di compensazione potrebbe avere successo, la stessa porrà in essere tutte le azioni necessarie in relazione alla riscossione della Compensazione del volo del Cliente sulla base dei documenti firmati e approvati dal Cliente.
2. Si noti che il risultato della valutazione di cui alla Sezione 2.1 non include alcuna dichiarazione vincolante e non garantisce che la rivendicazione della Richiesta di compensazione avrà successo.
3. Una volta stipulato l’Accordo, Skycop si rivolgerà al vettore operativo del volo presentando una Richiesta di risarcimento al fine di raggiungere un accordo ed evitare un Procedimento.
4. Se il vettore operativo del volo dovesse rifiutarsi di soddisfare la Richiesta di compensazione dopo essere stato contattato da Skycop, quest’ultima sarà autorizzata ad avviare il Procedimento per perseguire la Richiesta di compensazione.
5. Nel corso del Procedimento, il rappresentante legale di Skycop dovrà avere accesso a tutti i dati forniti a Skycop dal Cliente al fine di perseguire la Richiesta di compensazione. Qualora parti terze richiedano ulteriori documenti attestanti i poteri del rappresentante legale, il Cliente, sotto la guida di Skycop, dovrà immediatamente fornire tali documenti al rappresentante legale.
6. Qualora, dopo aver valutato la Richiesta di compensazione nel merito, il rappresentante legale ritenga improbabile che la Richiesta di compensazione possa essere perseguita con successo nel corso del Procedimento, il Cliente ne sarà informato e Skycop si asterrà dal perseguire ulteriormente la Richiesta di compensazione. Tale notifica al Cliente indicherà la cessazione della riscossione della Compensazione del volo e la restituzione automatica al Cliente della piena proprietà e del titolo giuridico dell’Incarico senza la conclusione di ulteriori accordi.
7. Una volta avviato il Procedimento per perseguire la Richiesta di compensazione, il Cliente sarà esentato da qualunque costo sostenuto nel caso in cui la Richiesta di compensazione non dovesse andare a buon fine. In caso di successo o liquidazione nell’ambito del Procedimento, Skycop dovrà coprire tutti i costi sostenuti che non sono coperti dal rispettivo vettore operativo del volo. Se la Richiesta di compensazione andrà a buon fine e il Cliente riceverà la Compensazione del volo, quest’ultimo accetta che tutti i costi sostenuti da Skycop e rivendicati nei confronti del vettore operativo del volo siano pagati a Skycop.
8. Il Cliente e Skycop confermano di avere preso atto che Skycop ha la facoltà esclusiva di accettare e/o respingere qualsiasi offerta di liquidazione sulla base dell’esperienza con il rispettivo vettore operativo del volo. L’Accordo è considerato un fondamento giuridico sufficiente per l’efficacia di tale facoltà. Il Cliente ha il diritto di revocare tale presa d’atto in qualsiasi momento e di cessare tutti i rapporti giuridici con Skycop in conformità alla procedura prevista nei T&C
9. Il Cliente prende atto che l’elaborazione della Richiesta di compensazione da parte del tribunale potrebbe richiedere molto tempo e che Skycop non è in grado di influenzare la rapidità con cui la Richiesta di compensazione può essere rivendicata.

3. COMMISSIONI E PAGAMENTO
1. La liquidazione secondo la procedura prevista nei presenti T&C dell’Incarico è subordinata alla condizione essenziale che la Compensazione del volo venga ricevuta, vale a dire che sia pagata sul conto bancario di Skycop o del Cliente. Dopo che il vettore operativo del volo avrà pagato la Compensazione del volo, Skycop e il Cliente provvederanno alla liquidazione in conformità alla procedura stabilita nei T&C.
2. Skycop si occupa della richiesta di risarcimento a titolo gratuito. In base all’Accordo, Skycop ha diritto, per i servizi forniti, ad una remunerazione pari al 25 % dell’importo del risarcimento (più IVA, ove previsto) qualora la richiesta sia accolta e il risarcimento per il volo erogato, ferma restando la facoltà di Skycop e del Cliente di concordare una diversa remunerazione.
3. Qualora non venga raggiunto un accordo amichevole con un vettore operativo del volo riguardo alla Richiesta di compensazione, Skycop sarà autorizzata ad avviare il Procedimento, che potrebbe comportare l’aumento della commissione per i servizi pagata nei suoi confronti come indicato nella Sezione 3.2, ma non oltre il 50% dell’ammontare della Richiesta di compensazione. Prima di avviare il Procedimento, Skycop informerà il Cliente per iscritto.
4. Il Cliente pagherà i servizi forniti da Skycop ai sensi del presente Accordo entro 10 (dieci) giorni dal giorno in cui la Richiesta di compensazione viene soddisfatta. Il Cliente conferma di prendere atto che le parti dell’Accordo hanno la facoltà di compensare le loro contropretese. Al fine di evitare incertezze tra il Cliente e Skycop, il Cliente dovrà pagare anche i servizi forniti dopo aver ricevuto un pagamento parziale della Richiesta di compensazione (Compensazione del volo parziale).
5. Qualora il Cliente fornisca in maniera fraudolenta dati scorretti o incompleti e Skycop sostenga costi supplementari a causa di ciò, il Cliente dovrà rimborsare a Skycop tali costi.
6. Poiché la sede legale di Skycop si trova nella Repubblica di Lituania, l’importo dell’IVA da pagare è stabilito dalle leggi della Repubblica di Lituania secondo l’aliquota prevista per legge.
7. Qualora il Cliente abbia fornito informazioni errate o insufficienti per il pagamento della Compensazione del volo e queste siano rimandate indietro a Skycop, quest’ultima avrà la facoltà di dedurre tutti i costi ulteriori da essa sostenuti.
8. Per i conti nell’area unica dei pagamenti in euro (SEPA), tutti i pagamenti saranno inviati sul conto a mezzo bonifico bancario. In caso di effettuazione di un bonifico internazionale al Cliente, tutte le commissioni bancarie verranno dedotte dalla Compensazione del volo del Cliente.
9. Per risparmiare sulle spese bancarie, in caso di prenotazioni condivise, Skycop trasferirà tutti i pagamenti su un unico conto se il Cliente la autorizzerà ad agire in tal senso.
10. Skycop non sarà responsabile di assegni, carte di debito prepagate, carte di credito e simili che vadano smarriti dal Cliente, e non lo sarà neppure per qualunque effetto derivante da informazioni errate fornite dal Cliente in relazione al conto bancario.
11. Ove richiesto dal Cliente, Skycop dovrà trasmettere via email una fattura elettronica per qualunque servizio fornito e spesa addebitata da Skycop..
12. Skycop non sarà responsabile di alcun mancato pagamento della Compensazione del volo a causa di circostanze che sfuggono al suo ragionevole controllo, ivi compresi, a titolo meramente esemplificativo, scioperi, serrate, controversie sindacali, eventi naturali, guerre, sommosse, decreti o ordinanze governative, norme, regolamenti ecc.
13. La Compensazione del volo e qualunque altro pagamento saranno effettuati da Skycop soltanto a favore dei beneficiari finali aventi il diritto di richiedere la Compensazione del volo. Skycop non pagherà la Compensazione del volo e/o eventuali altri importi a intermediari, agenzie, rappresentanti e/o altri soggetti terzi che, assieme alla richiesta di pagamento della Compensazione del volo, non forniscano una specifica prova scritta che confermi in modo chiaro e non ambiguo la loro facoltà di accettare pagamenti per conto del beneficiario finale. In caso di dubbi riguardo al diritto di ricevere pagamenti, Skycop ha il diritto di richiedere un’ulteriore prova che confermi il diritto di accettare pagamenti per conto dei beneficiari finali e/o di rifiutare unilateralmente di pagare la Compensazione del volo direttamente a tale persona.

4. COOPERAZIONE DA PARTE DEL CLIENTE
1. Il Cliente garantisce che i dati e le informazioni che fornisce a Skycop in relazione alla Richiesta di compensazione sono corretti, completi, veritieri e non fuorvianti. Il Cliente dovrà tenere Skycop indenne rispetto a qualsiasi pretesa derivante da informazioni scorrette fornite dal Cliente e/o dalla mancanza di cooperazione o cooperazione impropria da parte del Cliente.
2. Prima di aderire ai servizi di Skycop, il Cliente non ha ceduto l’Incarico in alcun altro modo, né ha incaricato una parte terza di far valere la Richiesta di compensazione.
3. Il Cliente, con o senza una specifica richiesta, dovrà fornire a Skycop tutti i dati e i documenti richiesti per elaborare la Richiesta di compensazione, ad es. copie dei documenti di identità, carta d’imbarco, notifica del ritardo, corrispondenza con il vettore operativo del volo o avviso di riprotezione.
4. Qualora il Cliente riceva pagamenti o qualunque altro tipo di Compensazione del volo, ad es. buoni di volo, dal vettore operativo del volo dopo aver aderito ai servizi di Skycop, lo stesso sarà tenuto a informarne Skycop immediatamente. In tal caso, il Cliente avrà l’obbligo di pagare a Skycop la commissione indicata nella Sezione 3.2 o 3.3, entro 10 (dieci) giorni dal ricevimento della Compensazione del volo dal vettore operativo del volo, versandola sul conto bancario indicato nella rubrica Contatti del sito web di Skycop o su qualunque altro conto bancario indicato da Skycop in forma scritta.
5. Qualora il Cliente fornisca dati incompleti o scorretti o abbia taciuto a Skycop di avere già ricevuto una compensazione dal vettore operativo del volo per la rispettiva Richiesta di compensazione e Skycop non riesca a incassare la Compensazione del volo o il Procedimento non vada a buon fine, Skycop si riserva il diritto di avanzare la propria pretesa nei confronti del Cliente per i danni risultanti.

5. RISOLUZIONE E RECESSO
1. L’Accordo sarà risolto immediatamente:
– se Skycop dovesse ritenere che la Richiesta di compensazione potrebbe non andare a buon fine dopo aver condotto una verifica approfondita della stessa e dopo aver informato il Cliente di tale decisione; oppure
– in caso di dati/informazioni scorretti e di condotta fraudolenta da parte del Cliente su decisione di Skycop; oppure
– laddove il Cliente, entro 14 (quattordici) giorni dalla stipulazione dell’Accordo, senza indicare le ragioni, trasmetta una richiesta di recesso via email.
2. In qualunque caso, in caso di risoluzione dell’Accordo da parte del Cliente dopo che sia già stato svolto il lavoro contrattualmente stabilito o dopo che Skycop e/o i rappresentanti legali abbiano avviato il Procedimento, Skycop avrà il diritto di addebitare al Cliente le spese amministrative, come anche le altre spese sostenute, le spese processuali, i costi dei servizi, i costi degli ufficiali giudiziari, i costi stragiudiziali, le spese del rappresentante autorizzato, nonché ulteriori spese e altri costi sostenuti. Il Cliente dovrà pagare gli importi indicati in questa Sezione entro 10 (dieci) giorni dal ricevimento della fattura da parte di Skycop.
3. Qualora il Cliente sia un consumatore ai sensi dei regolamenti UE in materia di consumatori, ossia agisca al di fuori dell’ambito di attività commerciale, questi ha un diritto di recesso dall’Accordo previsto per legge, con la contestuale restituzione della piena proprietà rispetto al suo Incarico. Il Cliente ha la facoltà di risolvere l’Accordo con un preavviso scritto a Skycop di 5 (cinque) giorni. Nel caso in cui l’Accordo sia risolto dal Cliente, Skycop avrà diritto al rimborso dei costi sostenuti nel corso della fornitura dei servizi al Cliente ai sensi del presente Accordo, il quale rimborso non dovrà superare una somma specificata nella Sezione 3.2.

6. DISPOSIZIONI FINALI
1. Skycop ha la facoltà di modificare i T&C e di inserire ulteriori condizioni in qualunque momento e senza preavviso, ma dovrà compiere tutti gli sforzi per aggiornare il Cliente in merito a simili modifiche. Qualora tali modifiche siano negative dal punto di vista del Cliente, questi dovrà approvarle affinché i T&C modificati possano essere applicati al Cliente.
2. Le leggi della Repubblica di Lituania si applicano ai T&C, all’Accordo e/o a qualsiasi altro documento stipulato in relazione ai presenti T&C e all’Accordo, tranne ove diversamente concordato in un documento specifico soddisfacente per Skycop.
3. Skycop utilizzerà i dati personali del Cliente e, se del caso, dei suoi dipendenti esclusivamente per rivendicare la Richiesta di compensazione. Tutte le informazioni concernenti l’estensione e la forma della raccolta, della conservazione e dell’utilizzo dei dati personali sono reperibili nella Politica in materia di protezione dei dati di Skycop.
4. Laddove il Cliente sia un’entità giuridica, questi garantisce e dichiara che:
– i dati personali forniti a Skycop sono stati raccolti e saranno forniti a Skycop in ogni momento in conformità con i Requisiti in materia di privacy e di protezione dei dati;
– ai fini del presente Accordo, Skycop agirà quale responsabile del trattamento, piuttosto che come titolare del trattamento (secondo l’interpretazione di tali termini data nei Requisiti in materia di privacy e di protezione dei dati), in relazione a tutte le attività di trattamento dei dati che Skycop potrebbe svolgere ai sensi del presente Accordo.
5. Qualsiasi vertenza, controversia o pretesa risultante dai T&C, dalla loro violazione, risoluzione o validità o ad essi correlata sarà risolta in via definitiva nel rispettivo tribunale della Repubblica di Lituania, secondo le norme della giurisdizione.
6. Laddove qualsiasi disposizione dei T&C sia ritenuta illegale, nulla o inapplicabile da un tribunale o da un tribunale arbitrale, le altre disposizioni dei T&C rimarranno pienamente valide ed efficaci. Qualsiasi disposizione dei T&C che sia ritenuta illegale, nulla o inapplicabile solo in parte, o in una certa misura, rimarrà pienamente valida ed efficace nella misura in cui non sia ritenuta illegale, nulla o inapplicabile. Skycop modificherà i T&C sostituendo tali disposizioni illegali, nulle o inapplicabili con disposizioni legali, valide e applicabili che producano un risultato il più vicino possibile alla volontà di Skycop e del Cliente. Skycop farà tutto quanto in suo potere per garantire l’attuazione di tutte le disposizioni del presente.
7. In caso di discrepanze tra la versione inglese dei T&C e qualunque altra lingua, prevarrà il testo in inglese.